Tu sei qui

Eventi e Notiziario

Cerca

a.s. 2019-2020

Come fare ad intrattenere i nostri alunni in questo periodo così difficile, considerato da molti come un conflitto mondiale?

Qual era l'elemento che avesse la funzione di intrattenere i nostri nonni ai tempi della guerra? In che modo potevano dimenticare per un attimo la situazione tragica che stavano vivendo o rimanere informati su quello che accadeva nel mondo?

A queste domande vi era solo una risposta: LA RADIO!!!! 

È da queste considerazioni che il maestro Giuseppe Locatelli  ha immaginato di trasmettere da una radio realizzata apposta per i ragazzi (radio 4^B/4^C) che potesse portare avanti la didattica a distanza e allo stesso tempo divertire e tenere in comunicazione i ragazzi attraverso la lettura delle loro email, l'ascolto dei loro audio e video, inviati alla gmail del docente.

Sono nati così inizialmente i programmi:

#iodevostareacasa, lezione di matematica che ospita all'interno la rubrica " C'è posta per te" e momenti allegri con canzoni da cantare o ballare proposti tra un’attività e l’altra.

#musicaeilrestoscompare  lezione di musica a 360°.

A questi si sono poi aggiunti i programmi relativi alle altre lezioni, curati da tutte le colleghe del team: italiano, storia, religione ecc...arricchendo in questo modo il palinsesto di questa radio speciale.

Tale esperimento ha avuto molto successo tra i ragazzi che, pur essendo distanti, si sono sentiti uniti ai loro insegnanti e ai loro compagni...grazie alla loro radio!.

I piccoli scienziati della 1A della scuola secondaria di primo grado del plesso di Sorisole, nonostante l’emergenza sanitaria, nonostante le difficoltà tecniche della didattica a distanza, nonostante la tentazione di passare le giornate sul divano a vedere la TV o giocare ai video giochi, si sono nuovamente distinti per la loro partecipazione, per il loro entusiasmo e per la loro creatività  in un lavoro di MODELLIZZAZIONE delle cellule animali e vegetali.

La prof.ssa Gisella Marradi ringrazia tutta la classe.

AllegatoDimensione
PDF icon file-sito-scuola.pdf948.84 KB

Due alunne della classe  2G del plesso Don Milani hanno realizzato due splendide torte in occasione del pi greco day (14 marzo). 

 

Ecco come i bambini aiutano il Ministero della salute a diffondere le regole di comportamento da tenere per sconfiggere il Coronavirus

https://www.ecodibergamo.it/stories/bergamo-citta/i-bambini-e-il-coronav...

 

 

 

 

Le classi 4^B e4^C della scuola primaria di Petosino si sono impegnate in attivitá volte a educare al rispetto delle differenze contro ogni forma di violenza e discriminazione, conservare la memoria della Shoah ed il ricordo del massacro delle foibe.

Si è svolto in queste settimane il progetto "JUDO NELLE SCUOLE" per la classe 4^C di Petosino, offerto dall'Associazione JUDO CLUB PONTERANICA e curato dall'istruttore Giovanni Rocco e dai suoi collaboratori.

La classe 2B della scuola secondaria di primo grado dell’istituto Lanfranchi di Sorisole, insieme alle insegnanti di matematica e scienze Gisella Marradi e Samantha Bonazzola, ha quest’anno intrapreso un percorso di educazione civica finalizzato alla cura e al rispetto dell’ambiente, focalizzando le energie sulle piccole azioni di ciascuno.

Di seguito alcune fotografie del progetto.

AllegatoDimensione
PDF icon concorso-italtrans.pdf2.63 MB

“No ai bulli!” è il grido di protesta della scuola Lanfranchi.  Le classi 2^C e 2^D della scuola secondaria di Petosino hanno aderito alla manifestazione contro il bullismo, approvata e sostenuta dalle autorità del comune di Sorisole e dalla direzione dell’Istituto Comprensivo.

Tutti si sono vestiti di blu, il colore simbolo della lotta al bullismo. Si sono radunati al centro del cortile, formando più nodi di solidarietà contro: prepotenza, presa in giro, arroganza e atti di aggressività verso i compagni.

Gli alunni della scuola secondaria hanno mobilitato tutti gli studenti a partire dalle classi della primaria fino alle terze della secondaria. Tutti uniti contro prepotenza e aggressività. Ciascuno dei ragazzi della secondaria ha accompagnato per mano un bambino della primaria, completando così la catena umana.

“Un serpente” di pace e solidarietà si è snodato all’interno del cortile delle scuole di Petosino e Sorisole.

Durante la manifestazione un’alunna della classe 2^D ha letto il testo della canzone “Billy Blu” di Marco Sentieri che narra la storia di un bullo e di una vittima, un conflitto da cui nascerà un’amicizia.

Questo è l’augurio che i ragazzi fanno a tutti coloro che sono vittime di bullismo e che cercano risposte concrete e solidali.

Lunedì 27 Gennaio, in occasione della giornata internazionale della memoria, le classi quarte e quinte della Primaria di Petosino hanno svolto varie attività. Le classi quarte hanno assistito alla proiezione di “La stella di Andra e Tati” il primo cartoon sulla Shoah vista con gli occhi di due bambine. Il cartoon, realizzato dalla regista Rosalba Vitellaro,racconta la storia vera di Alessandra e Tatiana Bucci che furono deportate nel 1944 ad Auschwitz e che riuscirono a sopravvivere. A seguire gli alunni hanno ascoltato, analizzato e cantato il brano “Auschwitz” del cantautore Francesco Guccini.(foto1) 

Le classi quinte, partendo da alcune riflessioni sulla giornata, si sonopoi soffermate sull'importanza della Memoria attraverso la lettura del libro per ragazzi " La stella che non brilla" analizzando inoltre la poesia di J. Lussu " Un paio di scarpette rosse". Nei giorni precedenti, sempre gli alunni delle classi quinte, hanno interpretato la canzone di Guccini "Auschwitz ",visto il film " Il viaggio di Fanny" e partecipato all'iniziativa del Teatro Prova "Storie da non dimenticare"(foto2)

Al termine della mattinata le quattro classi si sono recate davanti al roseto situato nel cortile scolastico e dedicato alle vittime dell’olocausto, per cantare tutti insieme il brano di Guccini (foto 3 e 4) e leggere la scritta sulla targa.(foto 5 e 6)

Le attività proposte hanno avuto lo scopo di sensibilizzare gli alunni a questo dramma storico e a non dimenticare.

La società ITAU (Italian Aquascapers Union) ha donato alla classe 4^ A della scuola Primaria di Sorisole un acquario di biosistema stabile con finalità didattica di aquascaping, vale a dire "acquaristica per piante". I bambini possono monitorare, osservare e studiare l'evoluzione del paesaggio naturale creato nel loro acquario e condividerne le trasforamzioni con i compagni delle altre classi.

Le scuole di Ponteranica si trovano nel territorio di una delle due sorgenti del torrente Morla; l’altro ramo della sorgente scende da Sorisole. Dal 2015 gli studenti della scuola Lotto tengono monitorata la qualità dell’acqua della sorgente con uno/due biomonitoraggi ogni primavera. Tutti i dettagli del biomonitoraggio con i dati raccolti in questi anni e alcune immagini delle attività svolte sono pubblicati sul sito "A scuola sui fiumi", gestito da una rete di scuole della Bergamasca che monitora costantemente i corsi d'acqua dei comuni di appartenenza. 

 

Dall'11 al 15 novembre la classe 4^B della scuola primaria di Petosino ha partecipato al  laboratorio" Lo sviluppo del pensiero critico attraverso la SCRITTURA COLLETTIVA"  condotto egregiamente da Edoardo Martinelli, allievo di Don Milani , educatore e formatore apprezzato nel mondo per essere testimone autentico del pensiero di Don Milani.

Si è svolta lo scorso Venerdì 20 Dicembre nel plesso Primaria di Petosino la quinta edizione di “XMAS FOR BABY”. I bambini sono stati accolti dal trampoliere Jaime che successivamente si è ripresentato in scena nelle vesti del simpaticissimo clown Jonny Frittella. La festa di Natale, organizzata da tutti i  docenti del plesso, ha regalato anche quest’anno diversi momenti divertenti e  si è conclusa con l’esibizione da parte degli alunni, disposti in un grande cerchio, nel canto natalizio “Aria di Natale”. A seguire i bambini hanno raggiunto le proprie aule per degustare i dolci natalizi, offerti in collaborazione con il Comitato Genitori.

 

Gli alunni delle classi IV e V di SORISOLE hanno accolto con entusiasmo la proposta delle insegnanti di aderire con un manufatto collettivo al progetto Viva Vittoria; la finalità era di portare l’attenzione dei bambini sull’importanza della non violenza, con particolare riferimento alle donne.

« Nel momento stesso in cui ogni donna capisce il proprio valore, diventa automaticamente artefice della propria esistenza ed è in grado di produrre un cambiamento in se stessa e nella società. Come strumento per concretizzare questo progetto è stato scelto il fare a maglia, metafora di creazione e sviluppo di se stesse. Si è dimostrato un tramite perfetto perché si tratta di una modalità creativa molto diffusa e facilmente apprendibile, che in tutti gli adulti riconnette ad immagini familiari, fa emergere ricordi e crea un’attitudine all’incontro e alla relazione. »

A scuola i bambini hanno provato ad imparare la tecnica del lavoro ad uncinetto e della maglia fatta a mano, creando dei quadretti di lana da unire in un quadro più grande, o addirittura un quadrotto 50x50cm da decorare insieme. La partecipazione di mamma, nonne e zie é stata occasione d’incontro e collaborazione all’interno delle classi, ha visto l’apertura dei bambini e il gradimento di tutte le componenti scolastiche.

Nei mesi di novembre e dicembre gli alunni di tre classi della scuola primaria Lotto e di classe IV D di Sorisole hanno partecipato alle iniziative proposte all’interno del progetto Equiponiamo. Si tratta di una proposta gratuita della FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) finalizzata ad avvicinare i bambini al mondo dei cavalli, in modo particolare dei pony. Un’organizzazione curata e di taglio pratico ha permesso una partecipata lezione teorica svolta in aula da un esperto del settore, una visita al Centro Equestre LE COLLINE di Bruntino con l’approccio entusiasta all’esperienza di accudimento del cavallo da parte dei bambini, seguita dal battesimo della sella e da prove di conduzione dei pony in maneggio. Quest’ultimo step del progetto ha visto la presenza compatta e attiva dei genitori di classe, che hanno condiviso l’entusiasmo dei figli alle prese con gli amati quadrupedi.
La disponibilità del personale del Centro Ippico, il contesto coinvolgente e la forte spinta emotiva hanno permesso la buona riuscita di una modalità alternativa e sperimentale del « fare scuola ».

Martedi 10 gennaio scorso, gli alunni di prima B di Sorisole, hanno desiderato aprire  il sipario per l' Open DAY 2019, vivendo un' esperienza nuova di collaborazione e reciproca amicizia.

Hanno accolto i loro compagni più piccoli  in Atelier di Leonardo per presentare loro una versione ridotta a soli 15' ( ripetibile ad libitum) del celebre capolavoro di Lewis " Il leone , la strega e l' armadio" tratto da " Le Cronache di Narnia".

I ragazzi con la loro spontaneità e la loro immedesimazione hanno incantato il pubblico dei grandi e dei più piccoli.

"Arrivederci all'anno prossimo, vi aspettiamo al piano di sopra": la loro clausola di saluto.

Auguri a tutti di Buone Feste !

Martedì 10 dicembre alle scuole primarie Lotto e Rodari sono arrivati gli zampognari, accompagnati dalla Befana, da Babbo Natale e dal Sindaco per augurare a tutti i bambini e agli insegnanti  delle feste serene! 

Mercoledì 20 Novembre sì è tenuta nella palestra del plesso di Petosino, la seconda edizione di “TOGETHERLAND…GIOCHIAMO INSIEME”, mattinata sportiva per tutte le classi della Scuola Primaria.

Dalle 9.30 alle 10.30 le classi prime e seconde, suddivise in GIGLI, GIRASOLI, FIORDALISI e CICLAMINI hanno giocato insieme in alcune STAFFETTE e a “GIOCHI DISPETTOSI”. A vincere il torneo è stata la squadra dei CICLAMINI.

Dalle 11 alle 12.40 gli alunni delle classi terze, quarte e quinte, suddivisi in CILIEGI, MIRTILLI, BETULLE e QUERCE hanno giocato a “PALLA PRIGIONIERA” e a “TIRO AL CANESTRO”. A vincere, a pari merito, sono state le squadre delle BETULLE e dei CILIEGI.

Al di là dei risultati ottenuti in entrambi i tornei, tutti gli alunni, divertendosi, hanno vissuto, nella giornata internazionale per i diritti dell’infanzia, una mattinata fondata sul benessere, sullo stare bene insieme e sul rispetto delle regole.

Il progetto è stato curato dai docenti Locatelli Giuseppe e Roncelli Francesca  con la collaborazione di tutte le insegnanti del plesso.

Gli alunni delle classi 5°A e 5°D della scuola primaria di Sorisole, nelle lezioni di  Lingua Inglese, hanno approfondito la conoscenza del Regno Unito scoprendone la suddivisione geografica, la bandiera, i monumenti di Londra, una canzone tradizionale, alcuni simboli tipici e la composizione della Royal Family. A conclusione del percorso didattico è stata scritta collettivamente una semplice lettera indirizzata a Sua Maestà la Regina Elisabetta II insieme ad alcuni disegni raffiguranti peculiarità del Regno Unito.
La trepidante attesa di una risposta è durata meno di un mese: il 14 novembre 2019 è arrivata una busta direttamente da Buckingham Palace e l'entusiasmo dei ragazzi è schizzato alle stelle!
Ecco la risposta e alcune immagini di quanto ricevuto da Her Majesty the Queen!!!!

AllegatoDimensione
PDF icon royal-mail.pdf633.9 KB

L' evento della mattinata coi Nonni del Centro Pensionati del paese è stato preceduto da una bellissima intervista che si è svolta a Sorisole il 7 novembre nell'Aula magna del nostro istituto e che ha visto protagonisti gli alunni della 1^A  e 1^ B con i loro nonni.

Incontro commovente e molto spassoso: dobbiamo riflettere sul legame generativo tra nonni e nipoti!

Giovedi, 14 novembre 2019, le classi prime di Sorisole e Petosino ( 1A-B-C-D), si sono recate al centro pensionati di Sorisole, per socializzare e interagire coi Nonni del paese  intorno agli antichi mestieri che li ha visti protagonisti qualche decennio fa. L’ appuntamento ha rappresentato un link importante nel rapporto fra generazioni e si è presentato ancora una volta uno scrigno prezioso per incrementare curiosità, domande, attese circa gli antichi lavori manuali, dal marmista, al pittore, dal cardatore, a colui che si occupava dell’arte della viticoltura e potatura delle piante.

I lavori a maglia e all’uncinetto hanno coagulato come sempre il massimo interesse e piacere di ragazzi e ragazze senza distinzione , con il merito di  trasferirli in un mondo diverso, decisamente alternativo agli automatismi della tecnologia.

La mattinata si è conclusa con l’omaggio sempre commovente dei giovani alunni  attraverso poesie, lettere e filastrocche ai nonni, cui riconoscono ogni tributo di amore nei loro confronti.

Lo scorso 2 Ottobre, in occasione della GIORNATA di FESTA dedicata ai NONNI, attraverso l'intervento di tutoraggio delle nonne esperte  nella lavorazione a maglia o con l'uncinetto, gli alunni si sono ritrovati  ad essere protagonisti della realizzazione di quadrati che, assemblati, formeranno un'unica grande opera condivisa che coprirà Piazza Vecchia in Città Alta (BG ) i prossimi 23 e 24 Novembre 2019, partecipando in questo modo al  PROGETTO VIVAVITTORIA, iniziativa nata per contrastare la violenza sulle donne.

Il progetto è stato curato dalla docente Zanda Annalisa in collaborazione con l'Associazione Pensionati e di tutti i docenti del plesso.

Nel mese di ottobre la classe 3A della scuola secondaria di Sorisole ha realizzato, con lavoro individuale o a coppie, un modellino di DNA. Gli alunni hanno avuto libertà di scelta dei materiali e hanno realizzato il progetto in quasi totale autonomia, dando vita alla propria creatività ed inventiva e dimostrando di avere grande originalità. Il docente ha semplicemente guidato il progetto nel suo processo e stimolato l’analisi condivisa della bontà dei modellini dal punto di vista scientifico. Sono nati dunque lavori comprendenti l’utilizzo di caramelle, mollette per i panni, sferette di polistirolo, stuzzicadenti, cannucce, perline, tappi di sughero, spugnette; tutti materiali di facile reperimento.

 

Tutte le classi della Primaria di Petosino hanno aderito al progetto STAPPIAMO UN SORRISO che prevede la raccolta di tappi di plastica, importante mezzo di raccolta fondi a favore dell'Associazione AIPD sez di Bergamo, a sostegno delle persone con la sindrome di Down.

Tra il 17 e il 24 Ottobre 2019 tutte le classi hanno partecipato all'incontro con la Sig.ra Bugini Silvia, referente per l'Associazione.

LA GITA A TORINO DELLE CLASSI 3A E 3B DI SORISOLE

"Mercoledì 9 ottobre le classi 3^A e 3^B di Sorisole sono partite per una gita a Torino con i professori di musica, di religione, di scienze e matematica e di sostegno. Già sul pullman si respirava un’aria di festa perché eravamo tutti elettrizzati all’idea di stare fuori casa tre giorni e quindi abbiamo passato il tempo ridendo, parlando e scherzando. A Torino alloggiavamo all’Arsenale della Pace, che è una vecchia struttura dove, ai tempi della Seconda Guerra Mondiale, venivano costruite armi. Poi, per molti anni è stato un luogo abbandonato fino a quando una coppia di giovani ha deciso di ristrutturarlo a spese proprie per farlo diventare una “casa” aperta notte e giorno a tutte le persone in difficoltà. All’Arsenale avevamo anche dei compiti da svolgere come sparecchiare le tavole e riordinare le stanze. Inoltre abbiamo svolto dei laboratori che mi hanno insegnato tanto, in particolare quello sullo smistamento dei vestiti che consisteva nel dividere gli indumenti donati in base alle taglie e alle stagioni. Io, in questo laboratorio, ho collaborato molto con i miei compagni, pure con quelli che non conoscevo bene… infatti questo laboratorio mi ha insegnato che si possono aiutare le persone anche divertendosi. Un altro laboratorio è stato quello sulla progettazione per la soluzione di problemi idrici in alcuni paesi del Brasile. Questo laboratorio è stato molto impegnativo ma sono felice di averlo fatto perché le persone del Sermig potrebbero sfruttare alcune delle nostre idee per risolvere questi problemi. Se così fosse, in questo modo, oltre ad aver aiutato delle persone, avremmo salvato anche un pezzo del nostro pianeta. L’ultimo laboratorio invece è stato molto differente dagli altri, perché è stato preparato da noi. Dovevamo proporre dei giochi come i mandala, gli origami, giochi in scatola e quelli di carte per far divertire le persone con dei problemi o i bambini ospitati dall’Arsenale. Purtroppo questo progetto non è stato fatto con le persone ospitate dall’Arsenale però l’idea era buona ed è questo quello che conta. Lì pernottavamo all’ospiteria… io, purtroppo, non sono potuta stare in stanza con le amiche che avevo scelto e sono stata aggiunta ad una stanza con tre ragazze di 3^A. Con loro mi sono trovata comunque benissimo, perché mi hanno accolta con entusiasmo tanto che ho trascorso la maggior parte del tempo di questa gita con loro. La notte abbiamo dormito gran poco, anche perché avevamo portato molti giochi: taboo, cluedo, gioco delle scimmie e allegro chirurgo. Inoltre avevamo le valigie cariche di cibo spazzatura: 1kg di nutella, patatine, caramelle rischia il gusto, cicche , biscotti, marshmallow, coca cola e maionese… così, come tutti, sono tornata a casa piena di brufoli. Una sera mi hanno addirittura mummificata con la carta igienica. A Torino abbiamo visitato molti musei e monumenti interessanti. Uno dei musei che mi è piaciuto di più è stato quello dell’Antropologia Criminale, perché riguarda argomenti che mi interessano molto, anche se la guida è stata un po'; noiosa. Un altro museo che mi è piaciuto è stato quello del cinema, perché molto particolare: innanzitutto si trova all’interno di uno stupendo monumento, la Mole Antonelliana, poi, c’erano tante dimostrazioni sulla nascita del cinema e come, con il tempo, le proiezioni siano migliorate. Altri musei che abbiamo visitato sono stati quello della FIAT, che è una marca di produzione di auto molto importante a Torino perché nata lì e quello della GAM che è un museo di arte contemporanea. Inoltre abbiamo fatto trekking urbano cioè abbiamo camminato per le vie principali di Torino e abbiamo visto monumenti e parchi famosi come quello del Valentino. Questa gita è stata molto bella e interessante, anche perché mi sono trovata bene con tutti e ho conosciuto più approfonditamente dei compagni con cui non avevo mai legato prima. Anche il fatto che non abbiamo potuto portare il cellulare ci ha aiutato a stare insieme “veramente” ovvero dialogando, ridendo e scherzando tra di noi. In più alloggiare all’Arsenale della Pace mi ha fatto capire che ognuno di noi può contribuire con qualcosa ad aiutare gli altri e che senza questo milioni di persone sarebbero in difficoltà.
Anche i professori sono stati molto disponibili e simpatici con noi, in particolare il professore di religione al quale abbiamo dedicato anche un fans club!!"
Un'alunna di 3^B

Gli alunni del plesso di Petosino hanno espresso ai loro insegnanti il  desiderio di volersi prendere cura della terra organizzando un momento di condivisione.

Obiettivi

. Conoscenza dei nuovi arrivati, classi 1A e 1B

. Faticare insieme con un obiettivo ben preciso, perché ottenere risultati comporta fatica ma in compagnia è più facile

. Aiutarsi a vicenda andando al passo del più lento e facendo le pause giuste per tutti

. Imparare a rispettare la natura e a conoscerla

Il gruppo camminatori di Sorisole e le guardie del Parco dei Colli sono stati con noi tutto il tempo, davero gentili e disponibili e appassionati. Sicuramente un'uscita da ripetere!!

Da Federchimica e MIUR il riconoscimento agli alunni delle classi 2A e 2B (a.s. 2018-19), ora 3A e 3B al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano per il primo premio nella categoria "detersivi".

AllegatoDimensione
PDF icon concorso-nazionale-federchimica.pdf583.2 KB

Sabato 7 settembre 2019, il nostro Istituto " A. Lanfranchi"  con tutte le sue Componenti dei vari plessi, ha partecipato al 1^ seminario Nazionale  presso l'Istituto Comprensivo di  Scarperia "S. Piero"  del progetto Barbiana 2040 nato  nell' Università della Calabria su iniziativa dei docenti Giancarlo Costabile, Luca Parisoli e Antonella Valenti, e di Edoardo Martinelli, allievo di Don Milani  coautore di " lettera ad una professoressa" e coordinatore scientifico del progetto stesso. Scopo del ritrovo è stato costituire una rete di scuole legate alla didattica milaniana.

Al seminario è intervenuta la nostra Dirigente Prof.ssa Rita  Fumagalli e un' insegnante dell' Istituto impegnata nella sperimentazione della metodologia della Scrittura Collettiva in una classe prima, la Prof.ssa Rosaria Di Gaetano, insieme ad una delle mamme degli otto studenti presenti, oltre ad altri dirigenti e ordinari dei Corsi di laurea in Scienze della Formazione Primaria.

Il seminario si è chiuso con la suggestiva visita a Barbiana guidata dagli allievi del Priore: Aldo Bozzolini, Nevio Santini, Fiorella Tagliaferri che hanno coronato una giornata intensissima, ricca di suggestioni uniche e  promettenti per il futuro.

 

 

 

Pagine

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.69 del 18/12/2019 agg.03/01/2020